Il (mio) programma degli Open Days del CERN

map

Il programma degli Open Days del CERN sta diventando sempre più chiaro e definito. Al di là delle visite alle zone sperimentali sotterranee, ci saranno veramente un sacco di cose da fare e vedere, per tutti i gusti e tutti i livelli. Molti dei lettori di Borborigmi che pensano di venire al CERN durante il week-end del 28 e 29 Settembre mi hanno scritto per sapere dove sarò durante la maratona, per magari passare a salutare. I miei incarichi si stanno lentamente chiarificando, anche se non tutto è ancora ben definito. Vi dico quello che so finora, vi aggiorno in caso di cambiamenti.

La mattina di sabato 28 settembre sarò al Building 40, nel campus di Meyrin, a tenere una delle conferenze introduttive generali sul CERN. Sono di turno per quattro volte, alle 9, 10, 11 e12, e parlerò in inglese, perché attendiamo principalmente visitatori che sono a loro agio con quella lingua. Sono previste conferenze simili anche in italiano, naturalmente! Ogni presentazione prenderà mezz'ora, più un po' di tempo da dedicare a domande e chiacchiere. Potreste trovarmi a prendere fiato fuori dalla sala che mi assegneranno, cinque minuti prima di ogni ora.

Per il pomeriggio di sabato 28 le cose non sono ancora chiare. Ho dato la mia disponibilità per lo stand "Costruisci il tuo rivelatore con il LEGO" organizzato da ATLAS (ganzo, vero?), e per quello dell'esperimento di visualizzazione dei raggi cosmici con una camera a bolle, ma l'organizzazione è ancora in alto mare. Vedremo.

Domenica 29, prima delle 11, dormo. Poi, tra le 11 e le 15, sarò invece allo stand "Higgs" di ATLAS: è probabilmente l'occasione migliore per venire a salutare, perché l'idea dello stand è proprio quella di far incontrare in carne ed ossa al pubblico le persone che stanno dietro alla scoperta del bosone di Higgs.

Per adesso, nel pomeriggio di domenica dopo le 15 sono libero. Probabilmente fuggirò a casa, o andrò a fare un giro con la famiglia, a meno che non mi cooptino nuovamente per uno degli stand di ATLAS. Sono anche di riserva per accompagnare i visitatori a vedere ATLAS sottoterra, ma apparentemente quello è un compito molto ambito dai miei colleghi, dunque probabilmente riuscirò a salvarmi.

Ci vediamo?

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica, Scienza e dintorni e il tag , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

10 Commenti

  1. Dario
    Pubblicato il 12 settembre 2013 alle 23:09 | Permalink

    Dopo un lungo viaggio in Treno arriveremo alle 12 di domenica alla Stazione di Ginevra; così: tre ingegneri informatici e un CTF. CERN in superficie e CMS. Allo sbaraglio. Sarà un po': seguire il pifferaio magico, o l'odore del piatto più buono che viene dalle diverse cucine.

  2. Pubblicato il 13 settembre 2013 alle 08:00 | Permalink

    Eh eh eh, non so come sarà il catering, in genere è dignitoso, ma gli italiani hanno sempre da lamentarsi (a volte a ragione, altre meno), e con l'affluenza attesa immagino che la qualità scenderà. (Lo so, era un metafora, ma non ho saputo trattenermi)

  3. Paolo
    Pubblicato il 13 settembre 2013 alle 15:52 | Permalink

    Ci sarò !
    L'idea è di partire il sabato molto presto e sfruttare sia sabato che domenica ( con visita pomeridiana ad ALICE ).
    Consigli per un pernottamento ? ( magari low-cost !)

  4. Pubblicato il 13 settembre 2013 alle 17:22 | Permalink

    Economico a Ginevra? Forse solo l'ostello della gioventù:
    http://www.yh-geneva.ch

  5. Michele
    Pubblicato il 16 settembre 2013 alle 08:36 | Permalink

    ciao Marco, noi abbiamo una visita prenotata per domenica mattina presto a CMS. Conviene pernottare a Ginevra o vicino all'ingresso di CMS? è meglio muoversi in auto o con le navette?
    (ATLAS LEGO Model??? paradiso!!)

  6. Pubblicato il 16 settembre 2013 alle 08:43 | Permalink

    Sul pernottamento, molto dipende dalle tue tasche (in Francia puoi trovare delle sistemazioni probabilmente più economiche che a Ginevra). Sugli spostamenti, non mi azzarderei a usare l'auto, ma esclusivamente i trasporti pubblici. Guarda un po' qui:

    http://opendays2013.web.cern.ch/access

  7. Darvin
    Pubblicato il 16 settembre 2013 alle 13:05 | Permalink

    Modellini di rilevatore in LEGO? Grande! ci passerò sicuramente! Se solo capisco dove è lo stand...
    A proposito di prezzi, gli alberghi saranno cari, ma anche il treno non scherza: due notti a Ginevra mi costano quanto il biglietto di sola andata!

  8. Claudio
    Pubblicato il 18 settembre 2013 alle 11:01 | Permalink

    @Paolo: Per il pernottamento, ha appena aperto anche l'Hotel IBIS a Saint Genis-Pouilly, si trova nella zona industriale (Technopark) molto vicina al CERN ed all'esperimento ALICE, puoi controllare disponibilità e prezzi qui: http://www.ibis.com/hotel-directory/it/europa/francia/saint-genis-pouilly/hotel-saint-genis-pouilly.htm

  9. Paolo
    Pubblicato il 18 settembre 2013 alle 12:00 | Permalink

    Claudio, grazie mille .... e indovina !! Abbiamo prenotato proprio lì sabato scorso ! Siamo molto vicini ad ALICE . Peccato che, essendo in quattro, tre hanno la visita con un orario e uno con un'altro.

  10. Claudio
    Pubblicato il 20 settembre 2013 alle 10:30 | Permalink

    Ciao Paolo,

    per quale giorno ed a che ora hai prenotato per la visita ALICE? io sarò guida underground li domenica pomeriggio, la mattina sto al check-in.

3 Trackback

  • […] mio programma personale per gli Open Day 2013 è finalmente definitivo. Oltre alle presentazioni generali di sabato mattina e alla permanenza allo stand dell'Higgs di ATLAS di domenic…, tra le 17 e le 21 di sabato e di domenica sarò allo stand "costruisci il tuo rivelatore di LEGO". […]

  • […] mio programma personale per gli Open Day 2013 è finalmente definitivo. Oltre alle presentazioni generali di sabato mattina e alla permanenza allo stand dell'Higgs di ATLAS di domenic…, tra le 17 e le 21 di sabato e di domenica sarò allo stand "costruisci il tuo rivelatore di LEGO". […]

  • […] Per quello che mi riguarda, il bilancio degli Open Days 2013 del CERN è più che positivo. Ho inanellato quattro conferenze sabato mattina, e, nonostante il pubblico non fosse vastissimo (ma forse la gente voleva andare in giro e toccare non mano, non sentirsi raccontare le cose a voce. O forse le conferenze erano solo pubblicizzate male), sono contento del risultato. Tante domande e tante interruzioni, che sono sempre un buon segno. […]

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii