Scopri l'evento! Il gioco dell'estate 2012

Come promesso, ecco i 16 event display e le descrizioni degli eventi da associare per partecipare al gioco. Quando pensate di avere la soluzione, mandatela (sotto forma di coppie numero-lettera) a questo indirizzo email:

eventdisplaygame@borborigmi.org

Non credo di dovervelo ricordare, ma tra chi avrà risposto esattamente (o, nel caso di nessuna risposta esatta, tra le risposte che meglio si avvicinano) estrarrò a sorte il vincitore della maglietta del CERN messa in palio! C'è tempo fino al 7 settembre, ché qui ci piace prendercela comoda 🙂 [Aggiornamento, 8 Settembre 2012: il tempo per inviare le risposte è scaduto, le soluzioni sono qui].

Aggiornamento [30 agosto 2012]: a grande richiesta, introduco anche un premio di consolazione. Una cartolina del CERN firmata dal sottoscritto, da estrarre a sorte tra tutti quelli che avranno partecipato al gioco, a prescindere dalla bontà della risposta. Siete contenti?

Per la cronaca, per il gioco ho preso a prestito gli event display che nel 2010 il servizio di comunicazione del CERN aveva stampato su sedici tavolini della caffetteria del CERN, proponendo un gioco simile. Si tratta di viste trasversali di eventi reali, registrati a suo tempo dai quattro esperimenti che hanno funzionato al CERN sull'acceleratore LEP, il collisore di elettroni e positroni che occupava il tunnel di 27 chilometri prima di LHC. Alcuni eventi sono più semplici da riconoscere, altri richiedono più attenzione e forse persino qualche ricerca, tutti necessitano la rilettura della serie sui rivelatori di particelle. Siete pronti? Buona fortuna, e buone vacanze!

Gli eventi...

Etichettati da A a R, ecco i sedici eventi da scoprire:
  • (A) Z\to e^+e^-
  • (B) Z\to\mu^+\mu^-
  • (C) Z\to\tau^+\tau^-
  • (D) Z\to q \bar{q}
  • (E) Z\to q \bar{q} g
  • (F) ZZ\to e^+e^-\mu^+\mu^-
  • (G) ZZ\to e^+e^-q\bar{q}
  • (H) ZZ\to \mu^+\mu^-q\bar{q}
  • (I) WW\to e\nu\mu\nu
  • (L) WW\to \mu\nu\mu\nu
  • (M) WW\to \tau\nu\tau\nu
  • (N) WW\to \tau\nu\mu\nu
  • (O) WW\to e\nu q\bar{q}
  • (P) WW\to \mu\nu q\bar{q}
  • (Q) WW\to \tau\nu q\bar{q}
  • (R) WW\to q\bar{q}q\bar{q}

La freccia \to indica che la particella (o le particelle) a sinistra dell'equazione decadono in quelle a destra: sono dunque quelle a destra della freccia che dovete cercare di riconoscere. Per i distratti, simboli: e sono elettroni, \mu muoni, \tau leptoni "tau" (come si comportano? Ve lo lascio scoprire da soli!), \nu neutrini, q sono quark, e g gluoni. A volte è segnalata la carica elettrica, a volte no, ma non è mai veramente importante per ritrovare l'evento. Una barra sopra un simbolo indica un'antiparticella, ma anche un questo caso l'informazione non è cruciale per risolvere il gioco.

... e gli event display

Cliccando su ognuna delle immagini, finirete su una pagina con una versione ingrandita di ogni immagine, da studiare per bene. Ogni immagine è etichettata con un numero da 1 a 16.

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica, Mezzi e messaggi e il tag , , , , , , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

17 Commenti

  1. Bed
    Pubblicato il 26 luglio 2012 alle 15:50 | Permalink

    Il PRS-DFIS: Procedura a Riduzione Stocastica-Da Farsi In Spiaggia
    - si assegni ad ogni evento una "freccetta" (o dart che dir si voglia)*
    - si stampino gli Event Display (ED)
    - si applichi un ED -estratto a caso- al bersaglio (Dartboards)
    - si tirino -una alla volta!- tutte le freccette: quella che si avvicina di più al centro del bersaglio viene associata all'evento; ED e freccetta "vincente" vengono tolti dal pool

    *NB: il tiratore non deve sapere però a che evento è associata ciascuna freccetta, che il gatto potrebbe arrabbiarsi...

    Si procede così col secondo ED e le freccette restanti fino ad esaurimento.

    Complimenti ancora per il lavoro fatto, tenterò di risolvere il riddle proprosto anche con metodi più affidaibli 😉

  2. Fabiano
    Pubblicato il 26 luglio 2012 alle 22:11 | Permalink

    Tosto il giochino, nonostante gli indizi! Me l'aspettavo più facile. 😛

    Particolarmente difficile distinguere i tau.

  3. Daniele S.
    Pubblicato il 8 agosto 2012 alle 20:10 | Permalink

    Caro Marco, son lì lì per arrendermi! Ho difficoltà con le immagini: non riesco a capire dove finisce il Tracker e dove cominciano e finiscono i calorimetri o se in mezzo ci sono dei solenoidi. C'è un criterio generale per distinguerli? Alcuni spray sembrano sconfinare dal calorimetro elettromagnetico a quello adronico, è possibile? Sicuramente ho interpretato male io! 🙂 Un abbraccio - Daniele

  4. Pubblicato il 9 agosto 2012 alle 08:44 | Permalink

    @Daniele: non arrenderti! Riconoscere i diversi rivelatori per esperimenti mai visto prima è proprio la prima difficoltà! Lascia stare i solenoidi: i campi magnetici sono raramente rappresentati, pensa solo ai rivelatori. Quanto all'ultima domanda, fossi in te andrei a rileggermi la puntata sui jet di adroni...

  5. Gio95
    Pubblicato il 12 agosto 2012 alle 17:43 | Permalink

    Questo video, anche se in inglese, completa in modo superlativo la serie sui rivelatori: http://www.youtube.com/watch?v=iYRQpcJVQx8 Per chi ha gia' letto tutta la serie non sara' nulla di nuovo, pero' l'animazione in 3D illustra molto bene il funzionamento "pratico" di ogni sezione del detector.
    Buona visione a tutti!

  6. forzalube
    Pubblicato il 17 agosto 2012 alle 23:27 | Permalink

    Anch'io ho gli stessi problemi di Daniele. Proverò a guardare meglio quando tornerò ad una connessione ADSL e potrò aprire le foto a velocità ragionevoli.
    Non so quanti lettori ha in media il blog, ma il giochino mi pare abb difficile quindi prevedo poche risposte esatte (meno di 10).
    Faccia sapere come va.

  7. Pubblicato il 19 agosto 2012 alle 12:23 | Permalink

    @forzalube: il gioco non è semplice, è vero, ma la fisica non è semplice, nessuno ha mai sostenuto il contrario! 🙂

    Gli elementi per trovare la soluzione giusta ci sono tutti, sete pazienza e un po' d'immaginazione...

    Fino ad adesso (metà agosto) ho ricevuto solo qualche risposta, in effetti poche, ma penso ci sia anche un effetto vacanze che gioca (magari non tutti hanno stampato gli event display per portarseli in spiaggia!). Vedremo come avanzano le cose con l'avvicinarsi si settembre.

    In ogni caso, niente vi impedisce di fare delle domande nei commenti, qui o sotto i singoli event display. Se non sono troppo specifiche ("cos'è questo?") ma stimolano la discussione ("dove finisce il calorimetro elettromagnetico secondo voi?") qualcuno risponderà 😉

  8. Matteo Pascal
    Pubblicato il 19 agosto 2012 alle 17:37 | Permalink

    Vado contro il mio interesse, perchè alla maglietta con la lagrangiana ci tengo tantissimo e meno persone partecipano e più posso puntare sull'effetto Steven Bradbury, ma consiglio anch'io di non scoraggiarsi. Alla prima analisi anche per me gli eventi erano assolutamente incomprensibili, ma tra rilettura di alcuni vecchi post e qualche googlata sul decadimento delle particelle quando avevo dei dubbi ho cominciato almeno a poterci ragionare su... probabilmente sbagliandole quasi tutte, ma almeno ho provato e dalle correzioni imparerò parecchio... quindi in sostanza sento che farò meglio nel 2013 (o nel 2016, ma spero che Marco non voglia tenersi in pari con le Olimpiadi per quanto riguarda la ripetizione del gioco :P).

  9. Xisy
    Pubblicato il 20 agosto 2012 alle 14:56 | Permalink

    16 tavolini? a R1 ne avrò contati al massimo 3 o 4... che fine hanno fatto gli altri?

  10. Pubblicato il 20 agosto 2012 alle 15:20 | Permalink

    A suo tempo, all'inizio del 2010, i tavoli c'erano tutti. Temo che poi alcuni si siano rovinati (ne avevo visti alcuni anche sulla terrazza all'esterno) e siano stati rimossi.

  11. Sergio
    Pubblicato il 21 agosto 2012 alle 09:23 | Permalink

    Opportuno anche offuscare Run Event NR ove riportato 🙂

  12. Pubblicato il 21 agosto 2012 alle 09:52 | Permalink

    Se qualcuno dei lettori di Borborigmi ha accesso agli stream di eventi di uno degli esperimenti LEP, non credo avrà nessun problema a riconoscere e associare gli eventi display!! 😛

  13. Pubblicato il 23 agosto 2012 alle 12:52 | Permalink

    questo blog è molto curato, utilizzi anche i grassetti nei post, oltre a immagini divulgative di un buon livello. Sembra che tu abbia compreso l'importanza di rendere evidente ciò che è deducibile. Mi piacerebbe conoscerti e frequentarti. Sei una persona interessante.

    Se capiti a Sud, incontriamoci, io sono a Bari.
    la mia mail è nella firma commento.

    A presto
    Alessandro – FF3300

  14. Pubblicato il 23 agosto 2012 alle 14:09 | Permalink

    Ciao Alessandro, e benvenuto!

    In affetti, la grafica e l'usabilità sono un po' un pallino. Mi arrabatto, si potrebbe fare molto meglio.

    Quanto al venire al Sud, chissà... A fine settembre sarò a Otranto, ma veramente per una scappata.

  15. federica
    Pubblicato il 4 settembre 2012 alle 19:39 | Permalink

    ho un problema di comprensione... ad esempio per l'evento L devo cercare l'immagine in cui ci sono "muone neutrino muone neutrino"? oppure la notazione e' piu' complessa, come qui http://it.wikipedia.org/wiki/Leptone ? che significa il fatto che a sn ci sono a volte Z e a volte ZZ?

  16. Pubblicato il 4 settembre 2012 alle 20:14 | Permalink

    @Federica: hai capito perfettamente, per l'evento L devi cercare un'immagine in cui ci siano le tracce di due muoni, e di due neutrini. Che il muone faccia parte della famiglia dei leptoni conta poco, perché ognuno dei leptoni si manifesta in modo diverso nei rivelatori. Il fatto che volte prima della freccia ci siano due particelle vuol semplicemente dire che nella collisione ne sono state prodotte due invece che una sola, e che dunque i prodotti di decadimento corrispondono alla disintegrazione di due particelle. Per restare nel caso dell'evento L, ha due W che sono decaduti entrambi in un muone e un neutrino. È più chiaro?

  17. Massimo M
    Pubblicato il 6 settembre 2012 alle 22:37 | Permalink

    Ciao! Ti seguo da parecchio tempo, ma è la prima volta che scrivo. Innanzitutto complimenti per il blog, in particolare per la serie sui rivelatori. Nonostante gli indugi iniziali ho deciso di partecipare al gioco dell'estate. 🙂 Attendo impazientemente le soluzioni, spero di averne fatta almeno qualcuna giusta! 🙂

2 Trackback

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii