Ogni cosa ha un(a) fine

"Ogni kosa ha un fine, tranne salame ke ne ha due", soleva citare con fortissimo accento teutonico Herr Putzer, leggendaria figura dell'epos familiare di Irene, ospite dei suoi inverni dell'infanzia in Val Pusteria. Ogni cosa ha un fine - e una fine - come è sempre giusto che sia. Bivacco.net, il sito che negli ultimi cinque anni ha ospitato questo blog e lo spazio web della mia signora, chiude definitivamente i battenti alla fine di questa settimana.

Bivacco.net nasce all'inizio del 2005 con un nome scelto un po' a caso, ma in fondo con l'idea romantica che potesse ospitare le parole e le idee di un gruppo di amici torinesi che stavano per vedere le loro esistenze sabaude sballottate in giro per l'Italia e il mondo. All'inizio furono solo i racconti dal Mozambico di Irene, poi qualche foto, infine i miei rantoli dal CERN. Gli altri potenziali candidati - che a suo tempo avrebbero forse voluto farci compagnia - hanno infine preso strade diverse: qualcuno è diventato uno scrittore per davvero, qualcuno semplicemente ha declinato l'offerta, come è giusto e lecito. Sono arrivati Facebook, Flickr e tutti gli altri spazi virtuali ben meglio organizzati a sottrarre momento a un progetto che collettivo non è mai stato, e Bivacco.net è rimasta in fondo solo la casa virtuale mia e di Irene.

Dal 2005 a oggi le cose - anche solo per quella parte di noi che vive sul web - sono ben evolute. Il sottoscritto si è scoperto una sorta di vocazione di divulgatore (e di fustigatore di costumi), complici Oliver e LHC. Irene, che di mestiere scrive per davvero e per bene, ha ben di meglio da fare che tenere un blog in vera forma di blog, ma canticchia ancora i suoi stornelli sul suo banchetto personale. Chissà, magari prima o poi con qualcuno degli amici troveremo il tempo e la voglia di pensare un progetto editoriale comune: fantasticare è sempre lecito, no?

Di Bivacco.net su queste pagine vorrei rimanesse l'idea di fondo che diede vita al nome: un posto che sia come un rifugio in montagna, da arrivarci lentamente e magari con fatica, spesso scomodo e certamente spartano, dove la sera si beve un ottimo genepì stando un po' stretti, e da cui si riparte perché la meta - quella vera - è ancora più in su.

Aggiornate link e feed, se ancora non lo avete fatto.

Questo inserimento è stato pubblicato in Mezzi e messaggi e il tag , , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

4 Commenti

  1. Fabio
    Pubblicato il 11 gennaio 2010 alle 16:26 | Permalink

    Ok, li aggiornerei anche, ma dove ti sposti? Io, nella mia evidente ignoranza, non l'ho capito...

  2. Pubblicato il 11 gennaio 2010 alle 17:37 | Permalink

    Beh, probabilmente li hai già aggiornati a suo tempo. E sei segui il blog via feed, è possibile che Google abbia già fatto il lavoro per te. Ma se per caso hai ancora un qualche link che punta a http://www.bivacco.net (chessò, un bookmark, un link nel blogroll di un blog), beh, quelli avrebbero bisogno di un'aggiustatina per puntare a borborigmi.org, o stornellidesilio.it

  3. Pubblicato il 11 gennaio 2010 alle 18:00 | Permalink

    Infatti google ha aggiornato. Devo però farlo a mano per il blogroll, e anche il prima possibile, mi sa!
    Ah! Per qualunque progetto editoriale sono disponibile, senza contare poi che resto in attesa dei contributi per il Carnevale della Fisica #3!

    Saluti a tutti e scusate per la pubblicità!

  4. Fabio
    Pubblicato il 11 gennaio 2010 alle 18:36 | Permalink

    understood_
    volevo solo essere sicuro, ecco...
    Saluti e buona continuazione!

Un Trackback

  • Di Cambiare vestito | Borborigmi di un fisico renitente il 20 settembre 2016 alle 17:11

    […] quando la connessione ballerina da Maputo funzionava, e io lo impaginavo in HTML e lo pubblicavo su Bivacco.net, il dominio che avevo comprato per l'occasione con l'idea di ospitarci, come in un provvidenziale […]

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii