Per un pugno di sigma

Ho scritto un articolo per l'ultimo numero di Asimmetrie, la rivista di divulgazione dell'INFN, che parla di errori, incertezza, e di come si costruisce la conoscenza scientifica a partire da misure per definizione imprecise e sporcate da rumore e fluttuazioni. Lo trovate qui sotto, oppure direttamente sul sito della rivista, su cui potete anche leggere il numero completo. Buona lettura, e, se la rivista vi piace, abbonatevi: è gratis.

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica, Raccontare la scienza e il tag , , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

2 Commenti

  1. Alessio
    Pubblicato il 28 aprile 2017 alle 12:13 | Permalink

    salve scienziato Delmastro, quindi si puo' dire che l'eccitamento giornalistico per tipo questa notizia di nuova particella e/o nuova fisica dal vostro lhc sara' il solito buco nell'acqua? in caso contrario, in che modo verra' cambiata la visione della fisica? quale fisica nuova potrebbe affacciarsi all'orizzonte?

  2. Alessio
    Pubblicato il 28 aprile 2017 alle 12:14 | Permalink

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii