Buon compleanno bosone di Higgs!

higgs-pizza-day-set

Quattro anni fa quello stesso giorno, in un gremitissimo Auditorium del CERN, ATLAS e CMS annunciavano al mondo la scoperta di una nuova particella, che già allora assomigliava parecchio al bosone di Higgs. Negli anni che sono seguiti abbiamo imparato a fare amicizia con questo nuovo oggetto, ne abbiamo misurato le proprietà cone sempre maggiore precisione, e siamo arrivato a convincerci che, se non il bosone di Higgs (nel senso dell'unico bosone previsto dall'incarnazione più semplice del campo di Higgs che uno può immaginare per il Modello Standard), questo oggetto è sicuramente un bosone di Higgs.

Quattro anni sono una vita, e tra allora e oggi sono successe tante cose, sul lavoro, a casa, sulle pagine di questo sito. Erano tempi in cui scrivevo molto di più su Borborigmi: certo, il 4 luglio 2012 è stata una giornata particolare e irripetibile, ma pensate che allora avevo scritto ben 6 articoli in un giorno, tra la sera prima e la fine dell'evento. Se non eravate ancora assidui frequentatori di Borborigmi, magari potrebbe interessarvi andare a rileggervi, per rivivere a distanza l'eccitazione di quelle ore. Eccoli qui:

Nelle settimane e mesi dopo l'annuncio ne sono poi seguiti molti altri, vi lasco andare a scavare da soli nelle viscere le blog.

Oggi al ristorante del CERN si celebra il compleanno del bosone di Higgs in un modo particolare. Seguendo un'iniziativa nata in una pizzeria di Napoli dalle chiacchiere tra un fisico italiano, Pierluigi Paolucci, e il presidente dell'INFN Fernando Ferroni, verranno realizzate della pizze ispirate alla scoperta del bosone di Higgs. In effetti. la simmetria circolare della pizza e dei suoi ingredienti ricorda un event display delle collisioni nei rivelatori di LHC. Ecco allora che una pizza al salamino rappresenterà un evento dove un candidato bosone di Higgs decade in due fotoni, mentre quella vegetariana mostrerà il possibile decadimento in due bosoni Z, che si disintegrano a loro volta un una coppia muone-antimuone ciascuno. Vi allego le ricette, un paio di foto dal gruppo Facebook dell'evento, e gli event display che rappresenterebbero. Peccato solo per gli asparagi: capisco la necessità si rappresentare i fasci di protoni, ma poco centrano con la simmetria circolare dei rivelatori (i fasci arrivano perpendicolari alla pizza!), e poi, a chi piace la pizza agli asparagi?

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica, Scienza e dintorni e il tag , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

6 Commenti

  1. Balosso
    Pubblicato il 4 luglio 2016 alle 09:39 | Permalink

    Qualcuno diceva che avrebbe fatto un buco!

  2. Gio
    Pubblicato il 5 luglio 2016 alle 13:44 | Permalink

    Caro Marco,
    mi permetto di chiedere la tua opinione su un fatto legato a questa Higs Boson Pizza. Trovo l idea geniale, ma non condivido affatto che il CERN abbia prodotto una infografica ed un video per pubblicizzare la cosa, nessuno dei quali contiene nessun tipo di informazione scientifica ma sono puro marketing per un prodotto.

    Per spiegare meglio la mia argomentazione, faccio riferimento al caso di Samanta Cristoforetti che ha bevuto il caffè nello spazio. L ESa non ha di certo prodotto video o infografiche per descrivere come era fatto il caffè bevuto dall astronauta! Le aziende hanno pagato per la pubblicità, diffondendo poi la notizia del successo dell esperimento e sicuramente usandolo per divulgare la scienza dietro l esperimento.
    Ma se l ESa avesse prodotto un video per spiegare la ricetta del caffè bevuto dall astronauta, le aziende lo avrebbero giustamente usato per farsi pubblicità gratis. E quindi ci sarebbe stato un bel pasticcio.

    Che ne pensi?

    Grazie del confronto,
    Giovanna

  3. Pubblicato il 5 luglio 2016 alle 13:57 | Permalink

    Penso che la tua critica sarebbe giustificata se la pizza in questione fosse sponsorizzata da una marca particolare che possa trarre un beneficio commerciale dall'iniziativa, che invece non c'è (ok, si cita la pizzeria napoletana dove sembra sia nata l'idea, e forse quel locale potrà farsi bello dell'idea). Penso che per il CERN fosse l'occasione per riposizionarsi sui media capitalizzando sull'evento del 2012, non cercherei di leggere altro nell'iniziativa.

    P.S. peraltro, vista la cosa, io la pizza non l'ho mangiata, per cui non posso nemmeno dire se fosse buona o no! 😉

  4. Pubblicato il 5 luglio 2016 alle 19:56 | Permalink

    Io penso che queste cose rendano più umano il CERN. Viene da pensare che i fisici siano in fondo simili a noi umani (più bravi, certo, ma umani anche loro).
    Consiglio, se posso, un seminario sulle Cernettes (ci sono ancora, vero?).

  5. My_May
    Pubblicato il 6 luglio 2016 alle 10:40 | Permalink

    L'idea non mi ha entusiasmato piu di tanto. Magari per voi del CERN c'era il torna conto di poter (presumo) mangiare qualche buona pizza gratis 🙂
    Ma vorrei fare una seconda provocazione: non è che è arrivata l'idea di festeggiare il quarto anno di Higgs perche non c'era piu nulla da festeggiare al CERN? 😛

  6. Giovanna
    Pubblicato il 6 luglio 2016 alle 10:54 | Permalink

    Interessante la provocazione di My_May...

    Comunque mi dispiace di non essermi fatta capire: il problema per me e' che il dipartimento di Outreach del CERN abbia prodotto un video ed un'infografica per proporre la vendita di un prodotto in un ristorante della compagnia privata NOVAe, per ora. E che chissa' chi altro potra' vendere nel futuro la pizza del Bosone di Higgs, o la ricetta, riusando il materiale commerciale prodotto da un'istituzione scientifica governativa.

    Quindi a mio avviso l'evento e' da approvare ed e' un'ottima idea, mentre che il dipartimento di Scientific Outreach del CERN produca materiale pubblicitario non e' una buona idea, ecco tutto ^^" (che poi l'infografica di una pizza...basta fargli una foto per capire come e' fatta..ecco mi sembra proprio ridondante...)

    Comunque grazie della risposta Marco! E' sempre un piacere leggerti e scambiare opinioni con te! 🙂

Un Trackback

  • Di Higgs-dependence Day | il 4 luglio 2016 alle 12:14

    […] Borborigmi di un fisico renitente Scienza e opinioni di frontiera « Buon compleanno bosone di Higgs! […]

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii