Higgs-dependence Day

Sono le cinque del mattino del 4 luglio 2012.

Mi sono svegliato molto più presto del solito, oggi è un giorno speciale. Se non arrivo abbastanza presto al laboratorio, sono certo che non riuscirò ad entrare nell’auditorium dove si terrà la conferenza. È prevista per le undici del mattino, ma le porte apriranno alle sette. Da quello che ho sentito, molti studenti hanno pianificato di dormire con i sacchi a pelo davanti all’ingresso, per essere certi di trovare un posto a sedere. Conoscendoli, penso che sia vero: un’occasione del genere non si perde.

Le due caffettiere sono pronte. Una la bevo, il contenuto dell’altra finisce nel thermos: meglio essere ben svegli quando inizierà la conferenza. (...)

Oggi il bosone di Higgs compie quattro anni. Il mio racconto del 4 luglio 2012 è finito in Particelle Familiari, all'inizio del sesto capitolo, "La scoperta di un bosone". Ma questo voi lo sapete di sicuro, chi di voi non ha letto il libretto che ho scritto per raccontare il mestiere che faccio?

Se per caso non aveste letto Particelle Familiari, ho pensato di regalarvene un pezzetto. Quattro pagine, proprio quelle che iniziano il capitolo che racconta la scoperta del bosone di Higgs: le potete scaricare qui. E se la storia dovesse piacervi, non è mai troppo tardi per regalarvi (o regalare) il libro, che è persino uscito in versione economica!

ParticelleFamiliari_Copertina_Economica_Shadow

Questo inserimento è stato pubblicato in Raccontare la scienza e il tag , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

8 Commenti

  1. Pubblicato il 4 luglio 2016 alle 14:58 | Permalink

    Lo so, sono una brutta persona, l'ho comprato, iniziato e poi dimenticato sul comodino. Ma l'estate di solito porta un po' di tempo per leggere...

  2. Pubblicato il 4 luglio 2016 alle 15:21 | Permalink

    Saresti una brutta persona se avessi deciso di comprarlo e poi avessi cambiato idea all'ultimo per prendere l'ultimo di Fabio Volo (senza rancore, eh, Fabio!) 🙂

  3. bob
    Pubblicato il 4 luglio 2016 alle 16:20 | Permalink

    Comprato e letto. Io, la moglie e, a tratti, anche a mio figlio (che ha 8 anni).
    Troppo presto la fisica delle particelle per uno che ha difficoltà con la tabellina del 7?? (e solo per quella, strano).

  4. Sandrino
    Pubblicato il 4 luglio 2016 alle 16:22 | Permalink

    Lo volevo comprare, poi considerato che e' il solito libercolo con le solite sbobbe gia' scritte su decine di testi di divulgazione for dummies, ho notato nello scaffale a fianco l'ultimo della Littizzetto ed ho preso quello.

  5. Pubblicato il 4 luglio 2016 alle 16:53 | Permalink

    leggete solo se non siete invidiosi
    io ce l'ho con dedica dell'Autore.

  6. emilio
    Pubblicato il 4 luglio 2016 alle 18:19 | Permalink

    io l'ho comprato e letto ...se dovessi essere sincero ci ho capito il giusto per uno che ha la quinta elementare di di quasi 70anni fa..

    saluti emilio

  7. Lorenzo Fiori
    Pubblicato il 9 agosto 2016 alle 07:41 | Permalink
  8. Lorenzo Fiori
    Pubblicato il 10 agosto 2016 alle 08:55 | Permalink

    Pardon, chiedo venia, ho riletto l articolo ed ho capito il senso, mi ha fregato Repubblica, la lunga astinenza dal blog e le 5 ore di sonno a notte delle ultime settimane nel caldo di Roma...Saluti e buone ferie.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii