La febbre di ICHEP

La International Conference on High Energy Physics, per gli amici ICHEP, è una delle più importati conferenze di fisica delle particelle. Ha luogo ogni due anni in giro per il mndo: se ricordate, nel 2010 si teneva a Parigi, e il sottoscritto era stato invitato a scrivere per il blog della conferenza. Sono passati due anni, LHC ha raccolto una tonnellata di dati a 7 TeV, sono apparse avvisaglie interessanti di qualcosa che potrebbe prima o poi concretizzarsi in una scoperta, LHC ha ricominciato a prendere dati a 8 TeV, e la prossima edizione di ICHEP, che quest'anno si tiene in Australia, è alle porte.

La pressione in vista di quest'occasione è parecchio alta: se infatti nei 5 femtobarn inversi raccolti a 7 TeV ATLAS e CMS sembravano vedere delle tracce di qualcosa che potrebbe essere il bosone di Higgs, tutti aspettano con ansia di vedere se le stesse tracce si presenteranno nei dati a 8 TeV. Per darvi un'idea di che cosa pressione voglia dire, vi invito a guardare il grafico qui sotto, che riassume quanti dati a 8 TeV ATLAS ha raccolto fino alla settimana scorsa, e tenta anche di fare una rozzissima previsione (di cui mi assumo tutta la responsabilità) di quanti dati potremmo avere entro il 18 giugno, se LHC continuerà a funzionare come ha fatto nelle ultime settimane.

Visto? Non è affatto improbabile che per il 18 giugno ATLAS (e ovviamente CMS) raccolgano 5 o 6 femtobarn inversi a 8 TeV, tanti quanti ne hanno a 7 TeV dalla presa dati del 2011. Perché il 18 giugno è una data importante? Se guardate il programma di LHC per il 2012, vedrete che quella data corrisponde alla prossima sosta programmata:

Tenendo conto che ICHEP2012 inizia il 4 Luglio, quella quantità di dati è probabilmente la massima - se saremo molto bravi a ricostruire, ripulire e calibrare - che potrà essere usata per aggiornare i risultati della ricerca del bosone di Higgs prima dell'inizio della conferenza. E 5 femtobarn inversi a 8 TeV non sono pochi, se davvero la Natura ci riserva qualche cosa nella regione di bassa massa, come potrebbe sembrare dai dati del 2011.

Sarà una bella corsa, e nelle prossime settimane credo si dormirà poco. Ma potrebbe valerne davvero la pena!

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica e il tag , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

6 Commenti

  1. delo
    Pubblicato il 31 maggio 2012 alle 19:14 | Permalink

    "se infatti nei 5 femtobarn inversi raccolti a 8 TeV ATLAS e CMS" e' un lapsus freudiano vero?
    😀

    delo

  2. Fabiano
    Pubblicato il 31 maggio 2012 alle 22:59 | Permalink

    Ho visto su Indico che gli "LHC Higgs Updates" sono in programma per il 9/7/12. Auguri per le 3 settimane intense che vi aspettano, il mondo ha gli occhi puntati su di voi. Pensavo che la deadline fosse prima, meglio così (per noi).

    Oltre a ciò che ha scritto delo ti segnalo alcuni errori di battitura: "voi invito a", "raccolto fon o", "prossime settimana".

  3. Pubblicato il 31 maggio 2012 alle 23:22 | Permalink

    @delo: ma no, non fare il dietrologo, è solo una svista. Corretto.

  4. Pubblicato il 31 maggio 2012 alle 23:24 | Permalink

    @Fabiano: grazie, corretti.

  5. delo
    Pubblicato il 1 giugno 2012 alle 09:44 | Permalink

    @Marco
    lo so, lo so. scherzavo.
    (ho visto che le slide delle analisi dei data12 non sono nemmeno caricate su indico ma su sharepoint... )

  6. Pubblicato il 1 giugno 2012 alle 10:01 | Permalink

    Che è probabilmente meno sicuro di Indico 🙂 ma si sa, è solo l'illusione di segretezza che si cerca. Ce ne fosse bisogno, poi... (e la piantiamo qui, neh!)

3 Trackback

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii