Lo stato della ricerca del bosone di Higgs, il 4 luglio, al CERN. Siete tutti invitati

Il direttore generale del CERN ha annunciato ufficialmente oggi pomeriggio che il prossimo aggiornamento sullo stato della ricerca dl bosone di Higgs da parte di ATLAS e CMS verrà presentato durante un seminario al CERN il 4 luglio prossimo, di mattina, giusto qualche giorno prima che cominci ICHEP in Australia.

La cosa è buona e giusta: siccome a Melbourne vanno pochi privilegiati, ¡e veramente il minimo che il velo sullo stato delle cose venga sollevato proprio dove la ricerca viene fatta, e dove la gente ha sudato e suda ormai da anni per costruire acceleratore e rivelatori, farli andare, e analizzare i dati.

Che cosa verrà detto? Onestamente, non lo so. So quale è lo stato delle analisi di ATLAS, quella a cui partecipo direttamente e le altre, conosco le voci di corridoio per quello che riguarda CMS, e naturalmente non scriverò una riga, né delle une né delle altre. Ma soprattutto so che dei 6 femtobarn inversi raccolti fino a lunedì scorso, non tutti sono stati ancora guardati, e le cose potrebbero ancora evolvere non poco nei giorni a venire.

Naturalmente, siete tutti invitati. Non nel senso di "venite tutti al CERN", non vi farebbero mica entrare, ma perché il seminario sarà trasmesso in webcast come quello di dicembre. Visti i problemi tecnici di allora, potrebbe però non essere facile seguire da remoto. Personalmente conto (spero!) di essere in sala, sempre che riesca entrare (ricordate il caos a dicembre?), e a raccontare in diretta, connessione permettendo, qui e su Twitter. Restate sincronizzati.

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica e il tag , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

7 Commenti

  1. Tommybond
    Pubblicato il 23 giugno 2012 alle 00:36 | Permalink

    Wow, wow, wow! Che bello quando arriva il tempo delle conferenze!
    Ricordo che a Dicembre è stata proprio una bella giornata, carica di emozioni! Vale proprio la pena di vivere giornate così! Speriamo di poter vivere giornate ancora più cariche di emozioni e di annunci importanti 🙂

  2. My_may
    Pubblicato il 23 giugno 2012 alle 09:38 | Permalink

    Mancano ancora 11 giorni.
    Nell'attesa, vediamo quel che si può dire sul 4 luglio
    1) è il giorno in cui la Terra è più lontana dal Sole (non ho fatto misure personali, riporto solo quel che si dice)
    2) si celebra l'independence Day. La nascita degli Stati Uniti d'America (1776)
    3) La Germania (dell'Ovest) vince il suo primo mondiale di calcio (1954)
    4) Nascono Gina Lollobrigida (1927) e Minne Minoprio (1942)

    Non ho trovato altro...
    vado a prenotare popcorn e patatine 🙂

  3. Fabiano
    Pubblicato il 23 giugno 2012 alle 10:36 | Permalink

    @My_may: faccio il gustafeste 😛 e ti segnalo una curiosità: quest'anno l'afelio (punto di massima distanza dal Sole) si raggiunge il 5 luglio alle 5 di notte (ora di Ginevra). Vedi tabella su Wikipedia alla voce Afelio. 🙂

  4. My_may
    Pubblicato il 23 giugno 2012 alle 12:28 | Permalink

    @Fabiano
    giusto! E' uno di quei errori che combina la statistica fatta in casa 🙂
    Negli ultimi 20 anni infatti il 4 era uscito dieci volte. Il 50%, per noi "casalinghi" della statistica è un valore sufficiente per renderlo anche atteso.
    Per fortuna i fisici del bosone sono molto più prudenti di me 🙂

  5. Pubblicato il 24 giugno 2012 alle 12:26 | Permalink

    @Marco
    "6 femtobarn inversi"
    Fanno un po' impressione, chissà quante particelle fantasma. Immagino metà di voi a fare i ghostbusters.

  6. fabio
    Pubblicato il 24 giugno 2012 alle 17:02 | Permalink

    Quando si parla di particelle ed interazioni forti... Usare il termino "ghost" con estrema cautela 😀
    Almeno se esiste la possibilità che un qualche teorico ti senta 🙂

  7. clabor74
    Pubblicato il 3 luglio 2012 alle 12:04 | Permalink

    Ieri ho avuto la fortuna di parlare con Mr Higgs in persona al rist 1 del CERN (mi ha detto che e' stato invitato qui dal Direttore), se la sua presenza significa qualcosa direi che ci siamo...:)

5 Trackback

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii