Il "quasi Nobel" per la fisica al CERN

Ieri pomeriggio sono stato ospite di Scintille, la trasmissione scientifica della Radio Svizzera Italiana condotta da Nicola Colotti. Ospite in differita, ché le chiacchiere sono state in realtà registrate domenica sera. Si è parlato di Nobel a Higgs e Englert, di "quasi Nobel" al CERN e gli esperimenti ATLAS e CMS, e di come la scienza cambia, e forse anche le modalità con cui vengono conferiti i riconoscimenti dovrebbero evolvere (per non parlare di come si fa a riconoscere il merito individuale in un modo di collaborazioni scientifiche mastodontiche). Se interessa, la trasmissione si può riascoltare in podcast.

Scintille_RSI_2013-10-16

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica e il tag , , , , , , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

Un Commento

  1. Pubblicato il 17 ottobre 2013 alle 10:10 | Permalink

    Posso fare una citazione?
    "È il premio alla forza, alla potenza incredibile del Metodo scientifico cioè hai qualcuno che 50 anni fa davanti a una lavagna cerca di risolvere un problema del nostro modo di capire il mondo e ipotizza una possibile soluzione che in quel momento è un'equazioncina scritta con il gesso che sta su 2 o 3 pagine di giornale e ci sono 50 anni di sforzi teorici e sperimentali [...] e 50 anni dopo scopriamo che è così".

Un Trackback

  • […] persone, e non a più di tre, certo non a collaborazioni mastodontiche. Nel 2013, in occasione del Nobel per la scoperta del bosone di Higgs, qualcuno aveva sperato in una sterzata dell'Accademia svedese. Alla fine il premio era invece […]

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii