I quattro (micro) rivelatori di LHC in LEGO!

Poco prima della pausa natalizia ero seduto accanto a Nathan Readioff, un dottorando dell'Università di Liverpool, durante una riunione di ATLAS dedicata alle misure delle proprietà del bosone di Higgs nei suoi decadimenti in due fotoni. Come spesso accade durante questi meeting interminabili, ognuno ha il suo laptop aperto sulle ginocchia, e mentre con un occhio segue le presentazioni, con l'altro continua a lavorare. Mi è distrattamente caduto l'occhio sullo schermo del portatile di Nathan: non stava rispondendo a qualche messaggio email, non programmava né analizzava dati, e non stava verificando i risultati del campionato inglese di calcio. Sul portatile di Nathan c'era aperta la finestra di LEGO Digital Designer, e Nathan stava progettando un modellino in LEGO di ATLAS in miniatura, questo:

ATLAS_MicroLEGO_Nathan

Foto di Nathan Readioff

1812856-o_19ett7qgr129f2t51s561ct6rka3b-full

Nathan aveva avuto l'idea brillante di progettare dei modelli miniaturizzati in LEGO  dei quattro rivelatori di LHC, e di farne un set da proporre alla LEGO. Stava finendo le istruzioni e la lista dei pezzi, e aspettava il permesso di usare i loghi del CERN e della sua università per rendere pubblico il progetto. Se tutto fosse andato bene, più o meno a fine Febbraio, dopo aver presentato il progetto all'ATLAS Week, l'idea sarebbe stata lanciata anche sul sito di LEGO Ideas, per diventare magari un set LEGO ufficiale.

MicroLHC_LatLon-24-28_Omni-800x439

Il set dei modellini dei rivelatori di LHC è approdato sul sito di LEGO Ideas proprio qualche giorno fa. Non sono bellissimi? Andate e sostenete, e chissà che la LEGO non decida di farne una scatola che sarà possibile comprare nei negozi.

Per chi non avesse la pazienza di aspettare, sul sito di Build Your Own particle Detector c'è già la lista dei pezzi, da comprare direttamente da LEGO Pick-A-Brick, e le istruzioni da scaricare. Il costo dei pezzi per fare i quattro rivelatori e i magneti dell'acceleratore, se comprati direttamente dalla LEGO, è di circa 50 EUR. Chi vuole cimentarsi? Mi sembra un bel progetto, magari per una classe. Io conto di farlo al più presto!

Nathan_LEGO_LHC_ATLAS_Week_2015-02

Nathan presenta i suoi modellini all'ATLAS Week di Febbraio (foto di John Butterworth)

 

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica, Geeking & Hacking e il tag , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

2 Commenti

  1. claudio
    Pubblicato il 26 febbraio 2015 alle 11:27 | Permalink

    Ciao Marco, io ci provo appena visto mi sono entusiasmato subito!!ti diro' poi come va a finire 🙂

  2. Nicola
    Pubblicato il 26 febbraio 2015 alle 11:43 | Permalink

    Da grande appassionato di lego posso dire: belli! Uno di questi giorni provo a montarli, cosi' ad occhio dovrei avere tutti i pezzi.. 🙂
    Shameless plug: anche io ho un progetto su Ideas, magari vi va di votare anche quello 🙂

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii