Vademecum per venire a visitare il CERN

Con una certa regolarità i lettori di Borborigmi mi scrivono per avere suggerimenti e aiuto per venire a visitare il CERN. Siccome sembra essere il sogno segreto di molti, ecco un breve vademecum a futura memoria.

Cosa vuol dire "venire a visitare il CERN"?

Il CERN è un organismo internazionale finanziato dagli stati membri. In sostanza, significa che le sue infrastrutture e gli stipendi dei suoi dipendenti sono pagati dai soldi dei contribuenti, fra cui, e non per una frazione trascurabile, i cittadini italiani. Questo qualifica certamente il CERN come servizio pubblico, e fa si che tra i punti chiave della sua missione ci sia anche la comunicazione delle nostre ricerche al grande pubblico. Tutto questo per dire che la possibilità di visitare il CERN è offerta a tutti quelli che si presentino alle sue porte, anche senza preavviso, ed è gratuita.

Naturalmente, se uno si premura di organizzare la visita con anticipo, le cose saranno giocoforza migliori: presentandosi un giorno a caso senza dire niente si avrà probabilmente solo la possibilità di accedere alle esposizioni permanenti, il Microcosm e il Globo della Scienza e dell'Innovazione, mentre prenotandosi per tempo si potrà partecipare a una visita guidata più completa. Le visite guidate prevedono una conferenza iniziale, che introduce il CERN e i sui programmi di ricerca e tecnologici, seguita dalla visita un'area sperimentale. E qui occorre farsi furbi.

Quanto tempo prima bisogna prenotare?

Dipende. Principalmente (ma non solo) da due fattori. Quanti siete, e quante lingue parlate. Mi spiego: se siete un gruppo numeroso (per esempio una o più classi di scuola superiore), il servizio visite dovrà programmare una visita apposta per voi, con la spada di Damocle della regola di sicurezza che impone una guida ogni 12 persone per l'accesso alle zone sperimentali. Se siete da soli, o al massimo due o tre, le probabilità di aggregarvi a una visita già programmata aumentano. E qui entra in gioco la questione delle lingue: le visite sono organizzate principalmente in francese e inglese, e poi anche in italiano e altre lingue europee. Se parlate solo italiano, dunque, molto probabilmente il vostro tempo di attesa sarà lunghetto. Se invece siete disponibile a seguire una visita guidata in inglese o francese, i tempi di attesa potrebbero accorciarsi.

In sostanza, la condizione migliore è essere da soli e poliglotti (riuscirete a farvi aggregare a una visita in breve tempo), la peggiore è essere un gruppo numeroso che parla solo italiano (l'organizzazione della vostra visita prenderà parecchio tempo, facilmente anche più di un anno, che oggi è il tempo di attesa tipico per le scolaresche).

Ci sono alternative?

Se volete vedere qualcosa di reale del CERN, nel senso di una vera zona sperimentale, no. Ma se invece passate da queste parti, magari per altre ragioni, nulla vieta di andare soltanto a visitare le zone espositive, e magari potrebbe andarvi bene e trovare un gruppo non completo a cui aggregarvi. In ogni caso, un giro a vedere la control room di ATLAS non viene negato quasi a nessuno!

Chi devo contattare?

Il servizio visite del CERN. Potete scrivere un messaggio email o prenotarvi online direttamente dal sito, ma la mia esperienza mi dice che telefonare è probabilmente la cosa migliore: tenete conto che sono sommersi di messaggi da tutto il mondo. C'è almeno una persona che parla italiano, dunque non siate timidi anche se le lingue straniere non sono il vostro forte.

Quanto costa?

Come scrivevo poco sopra, le visite guidate e l'accesso alle aree espositive sono completamente gratuite. Quello che resta a carico dei visitatori è il viaggio per raggiungere Ginevra e il CERN, e l'eventuale pernottamento se non ce la fate a fare tutto in giornata.

Come ci vengo?

Se siete in tanti, probabilmente un pullman affittato è la soluzione più comoda e economica. È la scelta di praticamente tutte le scolaresche. Se siete in pochi, dipende da dove venite. Se arrivate dal nord Italia (Torino, per esempio), la macchina è probabilmente la soluzione migliore, visto che raggiungere Ginevra in treno non è banale a meno che non arriviate da Milano e dintorni. Se siete più in giù (per esempio intorno a Roma), ci sono voli low-cost (Easyjet) che potrebbero essere interessanti. Se venite a Ginevra con un mezzo pubblico (treno o aereo), raggiungere il CERN con i mezzi pubblici è poi facilissimo.

Voglio fermarmi più di un giorno, dove posso dormire?

Gli alberghi a Ginevra sono piuttosto cari, anche se potrebbero essere la vostra scelta migliore se siete venuti con un mezzo pubblico. La soluzione più interessante per gli squattrinati è certamente l'ostello della gioventù. Se invece siete in auto o pullman privato, allora gli alberghi nella zona francese prossima al CERN potrebbero essere una soluzione interessante a prezzi a volte negoziati con il CERN (ma non regalati!). Il CERN ha un suo ostello all'interno, chiamato "Foyer", l'accesso al quale è dato preferibilmente a chi viene qui a lavorare. Se si prenota una visita ufficiale CERN si può soggiornare al Foyer per un massimo di 4 giorni (3 notti), purchè la visita ufficiale sia programmata all'interno di questo periodo. Visti i tempi tipici delle liste d;attesa del Foyer anche per chi al CERN lavora, anche qui un anticipo consistente è d'obbligo.

Io posso aiutarvi in qualche modo?

In questo momento, anche volessi, no. Sono stato guida del CERN e di ATLAS a lungo, ma in questo momento non sono autorizzato a portare in giro nessuno, per cui anche se volessi aiutarvi non potrei. E la mia influenza per farvi avanzare sulla lista d'attesa è veramente nulla.

E nel futuro?

Chissà. Magari un giorno potrebbe passarmi per la testa di organizzare una visita del CERN per i lettori di Borborigmi.

Sarebbe bellissimo!

Lo so.

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica, Scienza e dintorni e il tag , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

34 Commenti

  1. adriana
    Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 02:33 | Permalink

    "un giorno potrebbe passarmi per la testa di organizzare una visita del CERN per i lettori di Borborigmi."
    io VOTO sì!
    (merci) .

  2. Nico
    Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 06:57 | Permalink

    Quoto il commento di Adriana e dico:"Non sarebbe bellissimo, sarebbe fantastico!!!!!!" =) ...spero di poterla organizzare anche con i miei compagni di facoltà, sarebbe davvero un'esperienza magnifica, ciaooo 😉

  3. Giovanni
    Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 07:54 | Permalink

    Si anche da parte mia, anche se poi riuscire ad infilare la visita tra lavoro, figli ed altro sarà difficile.

  4. Claudio
    Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 08:12 | Permalink

    Ciao Marco,

    la settimana scorsa ho accompagnato una classe di studenti italiani a vedere gli esperimenti ALICE e ATLAS ed hanno pernottato al Foyer. Se si prenota una visita ufficiale CERN si può soggiornare al Foyer per un massimo di 4 giorni (3 notti) purchè la visita ufficiale sia programmata all'interno di questo periodo.
    Magari fa comodo saperlo. 🙂

  5. Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 09:16 | Permalink

    "Non sono autorizzato a portare in giro nessuno", ma in che senso, perché?

  6. Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 10:07 | Permalink

    @Claudio: ah! Non lo sapevo. A suo tempo non era possibili. Aggiorno il testo, grazie.

  7. Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 10:11 | Permalink

    @FraEnrico: nel senso che la mia autorizzazione di guida ufficiale è scaduta da qualche mese, e non ho avuto tempo (e voglia) di rinnovare il training che mi autorizzerebbe ad accompagnare i gruppi nelle zone sperimentali. Siccome è una cosa che richiede tempo (facendo il training ci si impegna a condurre una visita al minimo) a un certo punto non ci stava più nel bilancio totale.

  8. juhan
    Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 10:11 | Permalink

    Io per la visita dei borborigmisti ci sono; parlo italiano, francese, inglese e piemontese 😉

  9. Stefano
    Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 12:26 | Permalink

    Sarebbe bellissimo! 🙂

    Comunqeu se a qualcuno può interessare io mio sono trovato molto bene qua: http://www.cityhostel.ch/english/index.html

    L'ostello è piccolo ma pulito, con camere molto nuove. Per di più costa veramente poco, mi sembra (ormai 2 anni fa) di aver pagato meno di 20€/notte in camera da 4.

  10. Pasquale
    Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 14:23 | Permalink

    Io, in caso di eventuale visita per i lettori di Borborigmi, mi prenoto fin da ora e offro anche passaggio in macchina a max due persone dalla svizzera italiana e zone Como e Varese.
    Facci un pensiero serio, dott. Delmastro!

  11. Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 14:27 | Permalink

    (solo per fan di Big Bang Theory)
    Il mio sogno sarebbe venire al Cern con Sheldon, ma potrei accontentarmi anche di te! 🙂
    BaZinga!

  12. francesco
    Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 16:04 | Permalink

    E se promuovessimo una " class action" dicendo, al momento della prenotazione, che vogliamo il prof. Marco Delmastro come guida, se ci fossero molte richieste magari ti mollano. Quando organizzi se ho tempo ci sono anch'io Ciao.
    Prof. Marco Delmastro for president

  13. Claudio
    Pubblicato il 26 gennaio 2012 alle 18:35 | Permalink

    Se la visita include l'esperimento ALICE mi offro come guida e organizzatore. Marco puoi contare su di me anche per l'organizzazione generale della visita.

  14. rolly
    Pubblicato il 27 gennaio 2012 alle 13:10 | Permalink

    ...sob! Mi sono persa qualche puntata e non ho potuto partecipare al concorso.:( ...Pero' ho avuto un mancamento quando ho letto l'ultimo post! Ora lo stampo e mi trasformo in sandwich alla faccia di tutti quelli che mi prendevano in giro quando ripetevo "come vorrei visitare il CERN", "andiamo a visitare il CERN?", "che ne dite, per le vacanze facciamo un giro dalle parti del CERN?", "e se per Natale..."....

  15. Marco
    Pubblicato il 27 gennaio 2012 alle 23:39 | Permalink

    Eh eh mi sa che ti sei fregato da solo con l'ultima frase! Ad ogni modo sarebbe veramente fantastico quindi mi aggrego 🙂

  16. Bigalfry
    Pubblicato il 27 gennaio 2012 alle 23:49 | Permalink

    Una visita per i frequentatori del blog? Ci sto!!! 😀
    Comunque, grazie per il post. E' davvero utile!!

  17. Pubblicato il 28 gennaio 2012 alle 11:11 | Permalink

    Siii al Cern col mio fisico renitente preferito 😛

  18. marco
    Pubblicato il 30 gennaio 2012 alle 10:37 | Permalink

    bene propongo che il dott. del mastro fissi una data e una lista: credo sia opportuno che chi intende partecipare versi un anticipo....

  19. Pubblicato il 30 gennaio 2012 alle 11:35 | Permalink

    Prima che eccitiate troppo (e qualcuno si metta a raccogliere soldi o a fare le magliette), vi invito a rileggere con attenzione: "magari un giorno potrebbe passarmi per la testa di organizzare una visita del CERN per i lettori di Borborigmi" vuol dire esattamente quello che c'è scritto. Ovvero che mi sembra potrebbe essere una buona idea, che in questo momento non ho tempo e autorizzazioni necessarie per mettere in piedi questo progetto (volete mica che vi i viti a visitare se poi non posso portarvi in giro io, neh?), e che dunque al limite se ne riparla tra un po', in base a quanto tempo mi resta tra qui e l'estate per rifare il training da guida. Un po' troppo presto per fissare una data! 🙂

  20. Claudio_E
    Pubblicato il 30 gennaio 2012 alle 17:03 | Permalink

    Grazie per le utilissime informazioni, ma a questo punto aspetto la visita riservata a Borborigmi :D... mi sa che 12 posti non basteranno e ti toccherà farne più di una 😛

  21. fiorenza
    Pubblicato il 1 settembre 2012 alle 07:35 | Permalink

    Sono una mamma che vorrebbe fare un bel regalo al proprio figlio prossimo a compiere 20 anni il 22 settembre. studia chimica e biologia mi sembra appropriata una visita al CERN. Qualcuno mi aiuta ad organizzare questo regalo?

  22. Isabella
    Pubblicato il 26 luglio 2013 alle 16:05 | Permalink

    Oy Marco ho prenotato la visita per il 2 di Novembre, se sei da quelle parti ti offro un caffè, o una birra 😉
    Isa

  23. Pubblicato il 26 luglio 2013 alle 16:08 | Permalink

    Birra, birra 🙂 Fatti viva...

  24. FABIO
    Pubblicato il 10 luglio 2014 alle 12:44 | Permalink

    Sono ormai 10 anni che consulto testi sulla fisica delle particelle, sono argomenti molto affascinanti che risvegliano la creatività anche in materie apparentemente distanti.
    Io sono un musicista, compongo musica: un mio recente lavoro dal titolo" Tripletto atomico" è stato pubblicato dalla casa musicale editrice Sonzogno di Milano; come si evince dal titolo il pensiero primario del brano è stato suggerito da una mia lettura sull'argomento.
    Fabio Fava

  25. Romano Dorizzi
    Pubblicato il 5 gennaio 2015 alle 18:59 | Permalink

    Da tempo cerco una soluzione per visitare il CERN , possibilmente inserito in un gruppo
    con guida .

    Sono un ingegnere ed ho piu' di 70 anni .

    Avete una proposta ? Ve ne sarei grato

    Romano Dorizzi

  26. Pubblicato il 6 gennaio 2015 alle 08:09 | Permalink

    Buongiorno Romano,
    L'unico modo possibile (oltre a presentarsi alle porte del CERN di persona) consiste nel prendere un appuntamento con il Servizio Visite:
    http://outreach.web.cern.ch/outreach/
    Chiami al telefono, parlano anche italiano.

  27. antonio
    Pubblicato il 28 giugno 2015 alle 19:30 | Permalink

    i pass dove si possono trovare

  28. Pubblicato il 29 giugno 2015 alle 07:46 | Permalink

    Antonio, sei un troll, vero? Quali pass? Dove ti sei fatto l'idea ce ce ne sia bisogno?

  29. Franco
    Pubblicato il 18 gennaio 2016 alle 12:23 | Permalink

    Ciao, ho provato a telefonare al CERN per portarci mia figlia. Ho richiesto (nel mio inglese ridicolo) di poter parlate in italiano ma hanno ignorato la mia richiesta. Allora ho chiesto se potevo fare un tour individuale in lingua italiana e mi hanno risposto che i tour sono solo in inglese o france s e. Non contento ho inviato una mail chiedendo se mi potevano inserire in qualche grupppo con guida in italiano. Mi hanno risposto che non era possibile in quanto i gruppi che arrivano dall Italia hanno la loro guida privata. Mi sa che dovrò fare buon viso a cattivo gioco ed andarci sapendo che ci capirò praticamente niente: (

  30. Davide
    Pubblicato il 24 maggio 2016 alle 12:33 | Permalink

    Salve ho organizzato una gita al CERN per il 20 Agosto. Il mio gruppo è formato da 7/9 persone. Se qualcuno volesse accordarsi, così da raggiungere i 12 componenti per avere la guida in italiano, è benvenuto!

  31. Franco
    Pubblicato il 29 giugno 2016 alle 17:12 | Permalink

    Ciao Davide,
    sarei interessato ad accodarmi al tuo gruppo per visitare il Cern in lingua italiana.Noi saremmo in tre. Se faccio ancora in tempo ti prego di contattarmi al seguente indirizzo mail:
    andiamoalcern@gmail.com

    grazie molte,
    ciao
    Franco

  32. Franco
    Pubblicato il 30 giugno 2016 alle 09:34 | Permalink

    Ciao Davide
    la cosa mi interesserebbe. Noi saremmo in 4. Potresti dirmi come contattarti?

    grazie, ciao
    Franco

  33. amalia
    Pubblicato il 17 marzo 2017 alle 21:36 | Permalink

    salve ,desidero tanto visitare il cern ma trovo molto complicato la prenotazione .Inseguo la prenotazione dapiu di un mese ,poi ,come consigliato ho telefonato mandato un email mi sono collegata al sito alle ore sette del mattino e la sera ,ma non sono riuscita , è stato un stancante Grazie

  34. Pubblicato il 23 marzo 2017 alle 16:19 | Permalink

    Buongiorno Amalia, non sono sicuro di poterla aiutare, ma non capisco esattamente il suo problema: non le rispondono (per telefono potrebbe essere più difficile, per email mi fa strano) o non funzionano le date che le propongono. Comunque il problema potrebbe essere legato all'indirizzo o al numero che ha usato per la prenotazione. Le visite individuali si prenotano da questo form sul sito per esempio:

    http://visit.cern/tours/guided-tours-individuals

    I vari tipi di visita possibili sono indicati qui:

    http://visit.cern/tours/guided-tours

    Buona fortuna!

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii