Il run di protoni 2011 è finito

Come accennavo qualche giorno fa, mancava poco perché gli ultimi fasci di protoni di LHC venissero dumpati, e i macchinisti si mettessero a lavorare per le collisioni di ioni pesanti previste prima della pausa invernale. Come da programma, gli ultimi fasci sono stati dunque fermati stamattina presto, chiudendo un periodo di presa dati davvero fecondo.

Dopo aver superato i 5 femtobarn inversi la settimana scorsa, negli ultimi giorni ATLAS ha ancora fatto in tempo a raccogliere 200 picobarn inversi, chiudendo la partita del 2011 con 5.2 fb-1 di collisioni a fascio stabile registrati. Questa è la quantità di dati che analizzeremo nelle lunghe notti d'inverno, e da cui salteranno fuori i risultati per le conferenze dei prossimi mesi.

Nelle settimane a venire la maggior parte di noi si dedicherà esclusivamente a queste analisi, ma quelli che - come il sottoscritto - hanno anche delle responsabilità nelle operazioni dei rivelatori, il prossimo mese riserverà ancora un bel po' di doppio lavoro, visto che ATLAS prenderà dati anche durante le collisioni di ioni pesanti. Giusto perché non si aveva abbastanza da fare!

2011 Proton physics program finished!

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica e il tag , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

7 Commenti

  1. Claudio E
    Pubblicato il 31 ottobre 2011 alle 13:54 | Permalink

    Fabiola Gianotti, parlando della massa del bosone di Higgs dice che avete ridotto il range al limite più basso di quelli ammessi dalla teoria e aggiunge "This is where both theory and experimental data expected it would be, but it’s the hardest mass range to study". Perchè è il range più difficile da analizzare?

  2. Pubblicato il 31 ottobre 2011 alle 14:34 | Permalink

    @Claudio: la risposta è complessa e meriterebbe un articolo a parte. Ma sintetizzando: in quella regione di massa il bosone di Higgs decadrebbe principalmente in coppie di quark-antiquark b, praticamente impossibili da rivelare in mezzo al marasma del rumore di fondo QCD. Ergo, per cercarlo in quella zona dobbiamo avvalerci di un decadimento più "visibile", ma molto più raro, quello in due fotoni. Il fatto che sia rato (cica 2 volte ogni mille decadimenti) e che sia visibile solo per modo di dire (anche lui ha il suo bel rumore di fondo) rendere le cose piuttosto complesse.

  3. Claudio E
    Pubblicato il 31 ottobre 2011 alle 15:08 | Permalink

    Grazie mille per la risposta... più che difficile, così sembrerebbe quasi impossibile 😀

  4. ...
    Pubblicato il 31 ottobre 2011 alle 15:31 | Permalink

    5 femtobarn inversi+200 picobarn inversi=5,2 femtobarn inversi?
    Non è che i 200 sono attobarn?

  5. Pubblicato il 31 ottobre 2011 alle 15:37 | Permalink

    Se fossero barn avresti ragione, ma siccome sono barn inversi le equivalenze vanno nel senso opposto. Lo so, non è molto intuitivo 🙂

  6. Tommybond
    Pubblicato il 1 novembre 2011 alle 00:57 | Permalink

    @Marco : Questa volta quale sarà l'energia di ogni singolo nucleone nei cationi Pb 82+?

  7. Mattia
    Pubblicato il 2 novembre 2011 alle 10:37 | Permalink

    Che dati prendete dalle collisioni di ioni pesanti? Non penso allo scopo di ricercare Higgs, sapevo che era alice interessata alle collisioni di Pb...

    Buon lavoro per i dati...

    Mattia.

Un Trackback

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii