Notifiche via email, se interessano

La settimana scorsa avevo lanciato un paio di sondaggi, per cercare di scoprire quale fosse la modalità di accesso preferita a Borborigmi, e se potesse interessare un servizio di notifica via email. Alla prima domanda hanno risposto 360 persone, e i risultati sono a mio parere sconcertanti.

Poll_Accesso_Sito

Ammesso che questo genere di sondaggio sia attendibile, pare che una buon metà dei lettori di Borborigmi semplicemente passi regolarmente da queste parti a vedere se c'è qualcosa di nuovo. Onestamente, pensavo che questo modo di usare le risorse della rete, molto - come dire? - anni '90 fosse definitivamente passato di moda. Tra notifiche automatiche, feed RSS e soprattutto social network, non mi aspettavo certo che i lettori usassero ancora semplicemente un click su un bookmark. Ce la fate veramente? Quanti siti seguite così? Io non ce la farei, e lascio questo sistema ai soli siti iper-aggiornati (per dire: Boing Boing, o Wired) che cambiano troppo spesso perché possa leggerne tutti i contenuti. Altrettanto incredibilmente, i feed RSS sembrano essere ancora vivi e vegeti, nonostante la morte di Google Reader, ed il fatto che le alternative non sono così performanti nonostante gli sforzi.

Poll_Notifica_Email

In ogni caso, almeno un terzo dei trecento che hanno risposto al secondo sondaggio utilizzerebbe volentieri un servizio di notifica via email. Visto che è facile da fornire e non fa male a nessuno, ho aggiunto la maschera per iscriversi agli aggiornamenti in alto a destra, proprio sotto la maschera di ricerca e prima dei feed RSS. Fatemi sapere se funziona, o se dovessero esserci dei problemi.

Questo inserimento è stato pubblicato in Geeking & Hacking e il tag , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

10 Commenti

  1. datinto
    Pubblicato il 28 ottobre 2013 alle 12:19 | Permalink

    Certo che ci passo ogni mattina per vedere cosa succede..
    In ordine sparso sei in compagnia del Blog di Radio Deejay, di quello di Maurizio Milani, del Corriere.it e del sito AEEG..

  2. Fabrizio
    Pubblicato il 28 ottobre 2013 alle 13:32 | Permalink

    Ebbene si...
    Anch'io visito regolarmente il sito (non tutti i giorni ma un paio di capatine in settimana le faccio). Sarò fatto alla vecchia maniera però mi piace decidere quando e dove andare a curiosare ;o)

  3. carletto
    Pubblicato il 28 ottobre 2013 alle 15:32 | Permalink

    Io visito il sito con regolarità, semplicemente perché voglio esser io a decidere quando visitare. Una mail che mi avvisa di novità è per me scocciante. In questo modo c'è anche più gusto nel congetturare cosa sia stato pubblicato! C'è insomma, l'effetto sorpresa! Io faccio così anche per altri siti.

  4. Mattia
    Pubblicato il 28 ottobre 2013 alle 18:16 | Permalink

    Anche io andavo a manina in ogni sito a vedere se c'erano news ma se uno segue più di 10 siti è impossibile. Ora con un lettore di feed RSS seguo tranquillamente oltre 700 blogs/siti, divisi per cartella e con tutte le comodità del caso. Sarebbe interessante questo sondaggio: "Sai cosa sono e come si usano gli RSS?" 🙂

  5. Pubblicato il 28 ottobre 2013 alle 18:20 | Permalink

    Beh, circa il 40% dei 360 che hanno risposto sembrano saperlo 🙂

    Più seriamente: le statistiche di Feedburner dicono che ci sono quasi 1400 iscritti al feed RSS dei post, che per un blog di questa taglia e scopo non è male...

  6. Marco
    Pubblicato il 28 ottobre 2013 alle 19:23 | Permalink

    Ciao,

    mi stupisce il tuo stupore. Credo sia assolutamente non paragonabile la comodità dei feed rss con l'assurdo caotico mondo dei social network (sui quali ti aspettavi addirittura maggiori presenze).
    Condivido invece il tuo stupore nell'assurdo numero di persone che ha tanto tempo da dedicare al 'vediamo un pò come passo un paio di orette'.

    saluti,

    Marco.

  7. Marco Balzarini
    Pubblicato il 29 ottobre 2013 alle 00:03 | Permalink

    Mi hai fatto contare i miei attuali preferiti. Sono +di 90, di cui però circa 20 che visito ogni giorno, il resto solitamente una-due volte alla settimana. Mi regolo in base alla frequenza dei nuovi post.
    Per esempio qua vengo circa 1 volta a settimana, da Phil Plait non si può non passare ogni giorno (o quasi). Anche perché una settimana di Bad Astronomy è dura da digerire in una volta sola.
    Aggiungo, non uso alcun social network, ero su Facebook ma mi sono disiscritto. Mai stato su Twitter. E mai usato Feed RSS. Ho votato per la notifica via e-mail (e mi sono appena iscritto) per vedere come va. Sarei capace di disattivare il tutto se vedessi che vedo la mail ma poi non vengo qua perché devo fare altro. Se apro questo sito è perché ho tempo di leggere. Cosa non sempre vera con la mail.

  8. emilio
    Pubblicato il 11 novembre 2013 alle 13:02 | Permalink

    desidero ricevere avvisi via e-mail saluti

  9. Pubblicato il 11 novembre 2013 alle 16:38 | Permalink

    @Emilio: se guardi in alto a destra, dovresti vedere una maschera in cui inserire il tuo indirizzo email per ricevere le notifiche. Fammi sapere se non ci riesci...

  10. emilio
    Pubblicato il 19 novembre 2013 alle 12:53 | Permalink

    riuscito grazie ...gli anni si fanno sentire.. ciao marco.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii