Se potessi avere 1000 euro al mese

Torno rapidamente sulla questione delle riforme del dottorato di ricerca a cui accennavo recentemente. Apparentemente il ministro Mussi si è pubblicamente impegnato ad aumentare le borse di dottorato, e a risolvere il problema del dottorato senza borsa. C'è in giro per la rete persino un'interessante testimonianza sonora, raccolta da quelli dell'Adi in occasione del discorso del Ministro al CNSU nel giugno scorso.

Allora, chiaramente non tutto dipende da Mussi (e lui stesso alla fine mette le mani avanti), ma farsi sentire proprio quando si parla di soldi (leggi: prima della prossima legge finanziaria) è certamente una buona idea. Sempre dal sito dell'Adi, una possibilità è aderire alla loro campagna delle cartoline (indovinate quella che ho mandato io 🙂 ).

Questo inserimento è stato pubblicato in Militanza, Scienza e dintorni e il tag . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii