Se i profeti irrompessero

Se i profeti irrompessero
per le porte della notte,
incidendo ferite di parole
nei campi della consuetudine,
riportando qualcosa di remoto
per il bracciante
che da tempo a sera ha smesso di aspettare.

Se i profeti irrompessero
per le porte della notte
e cercassero un orecchio come patria.
Orecchio degli uomini
ostruito d'ortica
sapresti ascoltare?

Nelly Sachs (Se i profeti irrompessero, 1949)

Questo inserimento è stato pubblicato in Letture e riflessioni. Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

3 Commenti

  1. Mat
    Pubblicato il 3 novembre 2008 alle 12:32 | Permalink

    ciao Marco, scusate l'OT: un attimo fa Sylvie Coyaud ha citato "Borborigmi..." nella trasmissione Zoe di Radio Popolare (http://www.radiopopolare.it/trasmissioni/zoe/). Stasera la replica tra le 21 e le 22... enjoy!

    Ps: ne parlava bene!

  2. Pubblicato il 3 novembre 2008 alle 12:38 | Permalink

    OT perdonato. Lo so, lo so, in realtà Sylvie voleva avermi dal vivo (in senso telefonico) in trasmissione per parlare dei muoni di CDF da scienziato-che-non-fa-parte-di-quell'esperimento, ma ho deciso di declinare l'invito. Si tratta di un argomento delicatino di cui si capisce ancora troppo poco, non avevo voglia di farmi impalare pubblicamente dagli italiani di CDF ("chi cacchio è quello li?"), anche se capisco le motivazioni dell'invito di Sylvie a me (un punto di vista esterno spesso è più facile da seguire).

  3. Pubblicato il 3 novembre 2008 alle 13:11 | Permalink

    Sei stato d'aiuto già con quello che hai scritto.
    Per tradizione (rf. Ciclotrone, radio pop 1987) preferisco ricercatori esterni e magari al biberon (dottorandi), per evitare una ripetizione del com. stampa approvato dal capo, o se interviene il capo, l'autorevolezza top down (rf . Chomsky, radio pop, 1999). Meglio il bottom up. End of quark puns.

    Ho cercato di usare il condizionale e di illustrare con un esempio come nascono le ipotesi e come sopravvivono o meno. Fortuna vuole che ne discutete sui blogs e che possiamo seguire il thriller in diretta.

    sylvie aka l'Oca

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii