Rientro e aggiornamenti al volo

Uff, eccomi di nuovo qui di fronte allo schermo di un computer. Dall'ultima volta sono passate tre lunghissime settimane, piacevolmente spese al caldo della Sicilia. Laggiù, nell'esatto ortocentro della Trinacria, i miei amici Pacio e Giusi sono convolati a giuste nozze; viva gli sposi! Dopo averli debitamente festeggiati ci siamo sollazzati al mare per altre due settimane. Ci volevano. Adesso, sufficientemente pieno di granite al caffè con panna, sono (quasi) pronto a riprendere il lavoro a pieno ritmo.

Nel frattempo, LHC ha fatto passi da gigante: sembra proprio che avremo il primo fascio il 10 settembre. E' una data attendibile? Direi di si, tenendo conto che l'ultimo test di sincronizzazione fatto domenica scorsa sembra essere andato bene. Per gli affamati di aggiornamenti costanti, ecco il countdown ufficiale.

Dal canto nostro, direi che siamo abbastanza pronti: al rientro ho ritrovato ATLAS piuttosto in forma, persino i pezzi di elettronica che a inizio Agosto sembravano decisi a lasciarci hanno invece resistito bene i test con il campo magnetico attivato, grazie agli schermi costruiti e montati per l'occasione. Oserei persino dire che circola un vago ottimismo. Chissà... Per chi non ha avuto l'occasione di vedere il rivelatore di persona, ecco condensato in 5 minuti quello che per noi è durato 5 anni: la costruzione di ATLAS, in un film fatto incollando tutte le immagini prese dalla webcam nella caverna dall'inizio dei lavori. Giusto per dare un'idea...

Questo inserimento è stato pubblicato in Vita di frontiera, Fisica. Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

2 Commenti

  1. Pubblicato il 1 settembre 2008 alle 21:09 | Permalink

    Magnifico il video. Quasi quasi faccio la stessa cosa appena mi metto a scrivere un altro libro. Mi riprendo dal primo giorno all'ultimo e poi mando il corto a un festival sul cinema horror/trash.

  2. yareol
    Pubblicato il 2 settembre 2008 alle 22:02 | Permalink

    Beh, complimenti, avete creato l'ottava meraviglia del mondo! Beh comunque sia se gli esperimenti non daranno i frutti previsti non ci sarà da preoccuparsi, si potrà sempre utilizzare il tunnel dell'acceleratore per farci la prima metropolitana franco-svizzera... 😀

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii