Persepolis sul grande schermo

La Francia è un bel posto dove vivere se amate i fumetti (e il vino e il camembert, certo, ma adesso stiamo parlando di fumetti). Un bel posto, dicevo, perché i fumetti sono considerati alla stregua dei libri, dunque con la stessa dignità e diffusione. Insomma, non dovete andare in edicola alla stazione o in quei negozietti chiamati "fumetterie" per trovarli. Ci sono un sacco di editori (una buona parte di loro è belga, ma insomma, non facciamo i sottili) ed esce costantemente un sacco roba. Mica tutta bella, per carità, ma comunque tanta, e nella quantità non è difficile trovare belle cose, iniziative interessanti, autori sconosciuti e magari pure bravissimi.

Qualche tempo fa citavo l'opera di Marjane Satrapis, Persepolis, come uno di quei fumetti da non perdere. Se per caso vi fosse sfuggito, dal fumetto è stata tratto un lungometraggio d'animazione che ha vinto a Cannes quest'anno il premio della giuria. In Francia è uscito nelle sale la settimana scorsa, in Svizzera arriverà il 22 agosto. Accidenti. Nell'attesa, ecco trailer e teaser...

Questo inserimento è stato pubblicato in Vita di frontiera, Letture e riflessioni. Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

2 Commenti

  1. Pubblicato il 16 luglio 2007 alle 14:11 | Permalink

    ...e in Italia arriverà a febbraio (se va bene) e in dieci sale (se va bene) e magari una a Torino (se proprio sono fortunato). I Racconti di Terramare è rimasto una settimana ai Fratelli Marx, e morta lì.

  2. Pubblicato il 3 agosto 2007 alle 09:01 | Permalink

    Ho scoperto ieri che a Ginevra ci sara` un'anteprima il 16 agosto, con la Satrapis in persona in sala a presentare il lavoro. Slurp...

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii