L'oca sapiente e il riscaldamento globale

ocaballerina_180px.jpgHo aggiunto tra i link Oca sapiens, il simpatico blog scientifico di Sylvie Coyaud che leggevo in forma cartacea sulla Repubblica delle Donne (quando tornando da mercato di Piazza Madama il sabato mattina avevo le braccia sufficientemente libere per sopportare anche il peso dell'insertone). La signora Coyaud fa per mestiere (e piuttosto bene, con una passione inaspettata) quello che a me piacerebbe riuscire a fare anche solo saltuariamente su queste paginette: tiene un occhio aperto sui movimenti recenti delle discipline scientifiche, e ne riporta al volgo con lucidità e semplicità (come mi piacerebbe esserne capace! Ma cavolo, per riuscirci per davvero bisogna fare il giornalista, mica il fisico). E poi le piace la fisica delle particelle, cosa che la fa immediatamente salire in classifica... 🙂

Di recente qualcuno mi ha (privatamente) suggerito di parlare di cambiamenti climatici, e ha gettato sul piatto le opinioni di chi pensa che il biossido di carbonio poco o niente abbia a che fare con il riscaldamento climatico. Probabilmente non sono preparato a sufficienza per lanciarmi in una battaglia, ma posso almeno proporvi un paio di conversazioni tra l'Oca Sapiens e uno scettico del riscaldamento globale. Ne condivido approccio, posizioni, e persino tono (mi piace la polemica, specie quando si parla di metodo scientifico). Buona lettura.

Questo inserimento è stato pubblicato in Scienza e dintorni, Mezzi e messaggi. Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

2 Commenti

  1. sylvie coyaud
    Pubblicato il 18 giugno 2007 alle 14:07 | Permalink

    Lei, e il suo blog, gentile fisico renitente, è un motivo di riconoscenza in più verso la fisica delle particelle! Passo volentieri a lei la fiaccola del clima, sono un tantino stremata, oltre che in viaggio
    l'oca s.

    p.s.non oso nemmeno scrivere che il 22 giugno il CERN comunicherà ufficialmente che per l'LHC se ne riparla l'anno prossimo o s'incavola con me pure Yuri. Se lo scrive lei, chissà, magari la passa liscia.

  2. Pubblicato il 18 giugno 2007 alle 14:34 | Permalink

    Non posso, non posso, non è ufficiale 🙂

    Scherzi a parte, alla plenaria dell'ultima ATLAS Trigger & Physics week lo spokesman ci ha mostrato il comunicato del Direttore Generale (ma ci anche detto che in teoria non poteva mostrarcelo, per cui non ne avremmo trovato traccia nella copia delle trasparenze sul web) che annunciava (ai soli alti papaveri) che non avremmo avuto il run a bassa energia previsto per questo novembre, e che però la priorità sarebbe restata il run a 14 TeV, l'energia nominale di LHC, nella primavera 2008. Cosa che in teoria non cambia dunque il programma ufficiale (insomma, perderemo solo il run di prova).

    Cosa poi ci facciamo con questo run è un'altra storia, perchè dei nuovi acceleratori si menziona sempre la mirabolante energia, ma nessuno accenna alla luminosità (che sarà bassa bassa). Forse dovrei farlo io... Comunue, il DG prevede una conferenza con i dipendenti del CERN il 27 giugno non mancherò di riferire (acc..., c'è anche Phystat, come cappero faccio?).

    In ogni caso, gentile Sylvie, grazie per la visita, e buon viaggio!

Un Trackback

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii