Frontiere della comunicazione: incontri e conferenze

Da queste parti tutti parlano di nuovi mezzi di comunicazione, collaborazione e condivizione del sapere. E io vengo a saperlo sempre piuttosto tardi 🙂

Il servizio bibliotecario del Cern ogni anno organizza un ciclo di incontri legati alla divulgazione e alla comunicazione della scienza, i "Library Science Talks". Quest'anno il programma era molto interessante, si parlava di Open Access, fonti sul web e loro affidabilità e reperibilità, Wikipedia e ovviamente, del ruolo emergente dei blog nell'informazione tradizionale. Da bravo sono riuscito a perdermeli tutti fino a oggi: l'ultimo incontro è proprio lunedì prossimo, vedrò di non mancare almeno questo. Chissà se pubblicano delle relazioni?

Questo invece potrebbe non scapparmi: sulla porta di fronte al mio ufficio ho notato la locandina di Shaping Collaboration 2006, una conferenza che si terrà dall'11 al 13 dicebre presso il Centre International de Conférences Genève e che vorrebbe discutere di modalità organizzazione di grandi collaborationi scientifiche su scala mondiale (guarda caso, proprio tipo quelle di LHC) e dell'uso dei (nuovi) strumenti collaborativi nell'era della rete. Sarebbe persino prevista una sessione su "Collaborative Tools and Developing Countries": sembra molto interessante, e mi piacerebbe proprio andarci, tanto più che apparentemente l'ingresso è gratuito per i membri delle collaborazioni LHC. A patto che ci siamo posto. Speriamo.

Questo inserimento è stato pubblicato in Scienza e dintorni, Mezzi e messaggi, Geeking & Hacking. Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii