A proposito

Di me

Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora al CERN di Ginevra nell'esperimento ATLAS.

Nato e cresciuto a Torino, dove mi sono laureato in fisica, ho conseguito il dottorato a Milano sopportando l'accento locale, per ritrovarmi poi dal 2005 a vivere e lavorare a cavallo tra la Francia e la Svizzera.

Ho una moglie giornalista che scrive molto meglio di me, una figlia bilingue di nazionalità italiana che mangia la pasta come contorno e non disdegna le lumache, e un cane ormai vecchiotto che vive un po' con me e un po' a Torino, e che sembra interessarsi alla fisica.

Ho una passione viscerale per la montagna e numerose chitarre, che da tempo non ricevono l'attenzione che dovrebbero. Leggo tra il molto e il moltissimo nelle lingue che conosco. A tempo perso mi interesso di divulgazione scientifica, educazione (sono stato scout nell'AGESCI per, vediamo, mille anni?), consumo etico, informatica e nuove tecnologie, militanza politica nel quotidiano, e, molto tardi la sera, di metafisica dei giorni d'oggi.

Sono un discreto fautore di origami, un buon disegnatore e un fotografo dignitoso. Bevo troppo caffè, e mangerei solo pizza leggendo fumetti francesi o romanzi di fantascienza, se solo non facesse così male alla salute (la lettura dei fumetti francesi, non la pizza).

Nel caso ti interessasse sapere in modo un po' più serio che cosa faccio per guadagnarmi da vivere, puoi consultare la lista delle mie pubblicazioni scientifiche o delle citazioni ai miei lavori.

Del sito

bor|bo|rìg|mo
s.m. gorgoglio dello stomaco o dell’intestino prodotto dai gas derivati dalla decomposizione degli alimenti.

fì|si|co
s.m. studioso di fisica: un f. nucleare; un congresso di fisici
s.m. il corpo umano relativamente alla sua conformazione esteriore, o alle doti di efficienza, di resistenza alle malattie: avere un bel f.; un f. forte, robusto, gracile; la ginnastica fa bene al f.

re|ni|tèn|te
agg., s.m. e f., che, chi oppone una forte resistenza, ribelle: essere r. alla legge, agli ordini; punire i renitenti | che, chi rifiuta di conformarsi al consiglio o al desiderio di altri, riluttante: mostrarsi r. ad accettare un consiglio
agg. med., di arto, che non riesce a eseguire i normali movimenti.

Borborigmi di un fisico renitente è il mio blog personale.

È nato quasi per caso nel 2006, per raccontare ad amici e parenti la mia esperienza di emigrazione intellettuale all'estero, e la quotidianità del lavoro di un scienziato. Uso questo spazio per divagare di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, partecipazione politica e militanza quotidiana, montagna, fotografia, metafisica e altre amenità.

Per motivi anche piuttosto misteriosi, questi argomenti sembrano interessare molte più persone che la sola stretta cerchia delle mie conoscenze, ragione per la quale continuo a combattere la pigrizia e a scrivere. A volte chiacchiero di fisica con il mio cane Oliver, cosa che sembra avere un successo particolare, e probabilmente la dice lunga sul livello della divulgazione scientifica in lingua italiana.