Ricercatori notturni

Se stasera non sapete bene cosa fare e vi pungesse vaghezza di vedere da vicino come è fatto uno scienziato, o voleste anche solo stupire la morosa con qualcosa di diverso dalla solita quattrostagioni rinforzata seguita da Kung Fu Panda nel multisala di quartiere, allora potreste dare un'occhiata al programma della Notte dei ricercatori. Ci sono un sacco di cose interessanti in giro per l'Italia (Pacio da Roma mi segnala la notte bianca organizzata dall'INFN a Frascati, Bea a Torino presenta l'incubatore di Università e Politecnico e aspetta un mojito!) e nel resto dell'Europa. Poi magari mi raccontate come è andata (in Svizzera l'evento più vicino e a Zurigo, purtroppo)...

Update: ci sono un sacco di foto dell'evento torinese su Gravità zero.

Questo inserimento è stato pubblicato in Scienza e dintorni e il tag , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

3 Commenti

  1. Nantas
    Pubblicato il 26 settembre 2008 alle 22:17 | Permalink

    Accidenti... io in questo periodo non mi posso proprio assentare dacasa... -.- aspetterò i racconti di qualcuno...

  2. Antonio
    Pubblicato il 26 settembre 2008 alle 22:46 | Permalink

    Si in Svizzera è proprio qui a Zurigo, ma causa influenza virulenta non posso andarci, tralatro noi non presentiamo nulla..."abbiamo da lavorare noi, mica possiamo stare dietro a queste stupidaggini" 😉

  3. Pubblicato il 27 settembre 2008 alle 12:04 | Permalink

    Altro che mojito... abbiam passato la serata a sperare che qualcuno ci portasse un brodino o un Sidorga... 😉
    Comunque, a Torino, una quantità di gente impressionante. Bello.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii