Quando parte LHC?

Domani. Giovedì prossimo. A fine ottobre. Mai. Ormai circola di ogni genere e sorta di notizia sulla partenza di LHC. E allora mi aggiungo al coro e dico quello che so io, fresco fresco della riunione settimanale nella sala di controllo di ATLAS, nella quale passo allegramente le mie giornate da qualche giorno.

Bene, quello che sappiamo di sicuro è che i test DSO (ovvero i controlli di sicurezza finali del tunnel di LHC, quelli in cui si va a guardare che tutte le porte funzionino, che gli allarmi siano a posto, che non ci sia rischio che qualcuno rimanga chiuso sotto alla partenza) avverranno nelle due settimane tra il 24 luglio e l'8 agosto. Sappiamo che questi test sono prerequisito fondamentale (in senso addirittura legale, da quando siamo diventati INB) alla circolazione del fascio nell'acceleratore. Sappiamo che il primo test di iniezione del fascio dal SPS in LHC è previsto (ad oggi) per il week-end del 9 e 10 agosto. E che le proiezioni degli esperti indicano un tempo tra le 2 e le 3 settimane tra la prima iniezione e il fascio vero e proprio. Dunque, a naso, per adesso possiamo prevedere una circolazione di protoni al più presto tra la fine di agosto e l'inizio di settembre. E vi prego di notare che "circolazione di protoni" non vuol dire né accelerazione (all'inizio si tratterà proprio solo di farli andare in tondo senza perderli) né tanto meno collisione. Per queste bisognerà attendere. Quanto? Dubito che prima di metà settembre (cioè prima di aver fatto girare qualcosa per davvero nei tubi) sarà possibile sbilanciarsi. In ogni caso, qui ad ATLAS non prevediamo di passare a "turni di guardia" 24 ore su 24 prima di inizio settembre. E io ad Agosto me ne vado dunque tranquillo in vacanza, senza rimorsi.

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica e il tag , , , . Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

2 Commenti

  1. yareol
    Pubblicato il 10 agosto 2008 alle 20:42 | Permalink

    ????
    Un momento... ma io questo commento l'ho inserito da tutt'altra parte, che ci fa anche qui??... O_o o_O

  2. Ugo-(Geologo)
    Pubblicato il 23 agosto 2008 alle 00:45 | Permalink

    ahah diciamo che il tuo commento è entrato in una "rete di buchi-ner"i per rimanre in tema..
    Ciao marco, se sarai gentile di lasciare aggiornamenti sull'esperimento saremo lieti di visitare il tuo blog...ti ringraziamo

Un Trackback

  • [...] Salve, ho letto che state cercando info sulle date delle varie fasi di collaudo dell'LHC. Io non so di preciso quando verr? effettuato l'esperimento anche perch? a quanto pare devono prima ricavare i dati sperimentali sull'andamento dei protoni all'interno dell'anello. Per adesso pare che abbiano iniziato a iniettare i protoni nell'acceleratore SENZA ATTUARE ALCUNA ACCELERAZIONE, solo limitandosi a "riempirlo" per cos? dire, cercando di impostare i valori del campo magnetico e del campo elettrico nei vari stadi, poi man mano che riusciranno ad ottenere orbite stabili continueranno a intensificare il flusso fino alla massima densit?, dopodich? cominceranno le fasi di accelerazione, sempre in modo graduale e fin troppo controllato, poi solo quando avranno la certezza che tutto andr? come previsto allora avverranno le prime collisioni controllate, per questa fase si parla comunque di ottobre ma non ? sicuro, come dicevo devono prima controllare i dati sperimentali. Potete comunque leggere le ultime notizie nel blog di uno dei ricercatori in forze all'Atlas. Borborigmi di un fisico renitente ? Quando parte LHC? [...]

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii