Seduto sulle spalle di giganti

Il seminaro di Yang di ieri è stato geniale! Divertente, profondo e leggero allo stesso tempo. Yang è riuscito a comunicar(mi) una passione profonda animata da curiosità e rigore, e una visione generale della fisica teorica che raramente si respira nei corsi universitari. Qualcuno si ricorda quel leggero stato di eccitazione provato per la prima volta sui banchi dell'università? Ecco, era proprio quello, direi: l'improvvisa consapevolezza di essere seduto sulle spalle di giganti inarrivabili, e allo stesso tempo di poter fare parte in qualche modo di questa famiglia di rigorosi curiosi (una sensazione che riaffiora proprio nelle ultime settimane, tra l'altro, quando dentro di me penso che LHC potrebbe finalmente partire tra poco più di un anno...).

L'altro giorno ho notato in biblioteca "50 years of Yang-Mills theory", probabilmente gli darò un'occhiata per rinfrescare la memoria. Oggi mi sento motivato e leggero. Bene.

Update: Nonostante quello che dichiarava il catalogo della biblioteca del Cern, il libro non era affatto disponibile, e quello che avevo visto in biblioteca era solo la copertina esposta nella bacheca dei libri in vendita (yep, il Cern ha anche una sorta di libreria interna). Poco male, l'ho prenotato, appena il marrano che ce l'ha lo restituisce me lo mandano. Nell'attesa ho scoperto che buona parte del contenuto del libro e` uscito come preprint, grazie a questo sito che ha una serie complete di link a arXiv.org (un giorno o l'altro bisognerebbe parlare dei blog dei fisici, specie se teorici...).

Questo inserimento è stato pubblicato in Fisica, Scienza e dintorni. Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso.

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  • Mi chiamo Marco Delmastro, sono un fisico delle particelle che lavora all'esperimento ATLAS al CERN di Ginevra.

    Su Borborigmi di un fisico renitente divago di vita all'estero lontani dall'Italia, fisica delle particelle e divulgazione scientifica, ricerca fondamentale, tecnologia e comunicazione nel mondo digitale, educazione, militanza quotidiana e altre amenità.

    Ho scritto un libro, Particelle familiari, che prova a raccontare cosa faccio di mestiere, e perché.

  • feed RSS articoli
  • feed RSS commenti
  • Cinguettii